I SUBLIMALI ? cosa sono ??
TI VANNO NEL CERVELLO E FAI CIO' CHE TI DICONO

Cosa fanno certi show nella nostra TV?
con quei tanti sorrisi dei salvatori della patria?
con così tanti sapienti oratori che promettono mari e monti ?


"Basta, tutto finito, vedi e ti raccontano le varie scemenze e intanto ti fregano.
Ci sono adesso i "Messaggi Sublimali".

Ma cosa sono ?

"Con le scritte sublimali puoi dire qualsiasi  idiozia che faccia presa sulla massa;
con le scritte sublimali, tu puoi dire qualsiasi falsità;
se letta e riletta inconsapevolmente entra di soppiatto nella tua fortezza mentale e.....
.... trasforma gradualmente in verità qualsiasi falsità,
ti induce perfino alle elezioni a dare il tuo voto anche al più stupido pollastro

Voi galline leggete così i messaggi irrazionali, utopistici, deliranti  e vi fate
catturare dalla demagogia, dall'arte  della "pseudologia fantastica" e da questi "Messaggi Sublimali"

Pensa cara se aumenteranno quelli che già...
cominciano a girare invisibili sulle Tv, su Internet, sui Tablet e sugli Smartphone.
Con io e te che ignari leggiamo, anche un "Pollastro asino" vince di sicuro!

Dai.... caro mio galletto..... spiegami bene cosa sono....

Cara non si vedono, ma hanno una soglia di frequenza leggermente al di sotto di quella
che di solito cattura l' iride, quindi al ns. cervello arrivano;

Se usiamo una pellicola fotografica ultra sensibile la scritta la catturerebbe,
ma i nostri occhi no, invece il ns. cervello la legge eccome !!

sono perfino pulsanti, martellanti,
e nel cervello scavano scavano e ci restano.
I polli mentre guardano una bella pollastrella nuda o vedono le solite stupide banalità 
il cervello ti viene cotto e stracotto a colpi di scritte a bassa frequenza.


Ti do qui una dimostrazione...

Sotto vedi qualcosa di scritto? Nooo? Guarda bene.
Tu sei impegnata a vedere e leggere una cosa, mentre il cervello ne legge un'altra

senza che tu te ne renda conto.

 


pollastra sexi


>>>> QUI mi offro per i  polli-net della rete <<<<<

io sono la più bella del reame
qui tu sei nuda, provocante e sono sicura che ti guardano

io sono la tua padrona !
qui.... sei ancora tu..... ancora più provocante ...

io ti darò la felicità !
qui ci sono io....   il tuo amato galletto

io ti darò la libertà !

io ti darò la ricchezza !
coccodè. coccodè, coccodè - come godo !

io ti darò la gioia !

io sarò tua !

ricordati sempre della tua pollastra !

E olè... abbiamo fatto l' "ovetto" caldo caldo tutto per noi
 possiamo così sognare i nostri bellissimi pulcini

io sono il tuo padrone !

io sono tutto per te !

VOTA ME POLLO

votami e ti farò così felice, felice !

Non hai visto nulla? Eppure in questa pagina c'è qualcosa che con i tuoi occhi tu non vedi.
C'é una scritta che invece sta pulsando, scorrendo e entrando nella tua testa (*),
ed entra lentamente.... lentamente.... lentamente nel tuo cervello .

Non ci credi? Ritorna sulle tue nudità
pollastra sexi
e sulla scritta "Qui mi offro per incontri con i polli della rete"
passaci sopra il mouse, schiaccia il pulsante, e scendi lentamente .

La scritta come vedi c'è,  con i 3 colori di bassa frequenza (*) (che vanno dal rosso, al blu e al verde )
( MA NON CHIEDERMI COME SI FA )
Come già detto, se usi una pellicola fotografica ultra sensibile la scritta la catturerebbe,
ma i nostri occhi no, invece il cervello la legge eccome !!
Se non fai attenzione, cara mio gallina , ti tolgono le "penne" da viva 
e ti mandano dritta drittoa nella pentola a fare il brodo.
Oppure, leggi oggi , leggi domani, verrà poi l'ordine per..... tutto il nostro pollaio
"alzati e cammina" e...quindi dovremo marciare!
Oppure se disertiamo ci mettono appesi in qualche macelleria a Piazzale Loreto.

 

Non è molto nemmeno lontano il momento che ci si possa collegare un computer al cervello.
Oggi si possono usare i dati di geolocalizzazione che elaborano i nostri dati personali
mentre noi navighiamo in rete (cioé ci catturano indirizzi, IP) per poi mostrarti annunci personalizzati.
Si possono rifiutare.... se li vediamo però,
se sono "sublimali" possiamo farci niente, ci arrivano comunque.
Perché forse abbiamo schiacciato un inconsapevole SI su una scritta sublimale.

Inoltre c'é anche questa notizia:
Andrea Stocco ricercatore dell'Universiatà di Washington
é riuscito a collegare i cervelli di tre persone e farli giocare a Tettis senza che comunicassero tra loro.

(*) se usate il browser MS Explorer

AUGURI !!!

--------------------------------------------------------------------
-----------------------------------------
------------------
-----

riguardo alle frequenze di un
TELEFONINO ......

C'è in giro una teoria - ma ci dicono che sono "fake news" senza fondamenti scientifici.... (ma questo lo dicono e lo scrivono chi costruisce e vende i forni microonde e anche i telefonini) .... evitiamo i falsi allarmismi che dicono che le microonde sono dannose, e alcuni dicono pure che possano perfino bloccare la produzione di ormoni maschili e femminili, oltre che a cuocere a "fuoco lento" il nostro cervello. Ma sarà vero o sono veramente "fake news" ?
Ma una causa-effetto al nervo acustico (ancora contraddittorio e non allarmente se anche sul cervello) per abuso del cellulare sono state dimostrate, e che - per i potenziali pericoli - sarebbe meglio usarli - per precauzione - in un modo più corretto. Infatti basta allontanarlo di qualche centimentro dal padiglione auricolare, perché il livello di esposizione delle emissione di radiazioni scendono drasticamente dai potenziali pericoli. Ma ricordo che le emissione di radiazioni sono più intense quando il telefonino é costretto a lavorare al massimo se la linea é disturbata, o se il segnale è scarso come nei luoghi chiusi.


Andiamo per gradi esaminando le onde di telefonino e un forno a microonde: i Generatori Magnetron (sono valvole termoioniche producono onde elettromagnetiche che a loro volta generano un campo di radiazioni a microonde e queste generano calore.

Lo aveva scoperto per caso un addetto in un laboratorio: aveva una tavoletta di cioccolato in tasca, e con un Generatore Magnetron in funzione (indubbiamente non abbastanza schermato), il cioccolato si era sciolto "in TASCA" come se l'avesse messo al sole o in un forno.

Si dice oggi che le onde elettromagnetiche di un forno microonde non sono pericolose, ma dicono anche che lo possono diventare quando con un’esposizione prolungata e se lo stesso forno non è ben schermato (come non lo era indubbiamente quello nel laboratorio dell'addetto sopra).
Ma anche quando si introduce una piccola quantità da cuocere o riscaldare, le micronde che non vengono tutte assorbite, hanno una "riflessione" che possono uscire all'esterno se il forno non ha una buona schermatura (si può però ovviare se si mette accanto alla piccola quantità di qualcos'altro es. un semplice bicchiere d'acqua).

Dicono pure che non interferiscono con i pacemaker, ma solo se quest’ultimi sono vecchi. Ma allora - quindi - qualcosa fanno!!
E dicono pure i produttori dei forni a microonde nei loro manuali "si declina ogni responsabilità di fronte alla possibilità di incidenti e/o danni dovuti al cattivo uso del cosiddetto apparecchio o della schermatura".
Anche se lo usiamo bene, come facciamo noi a sapere se é ben schermato?

Ed anche la ricezione di un telefono cellulare, se non é ben schermato, puo essere dannoso anche se si ricevono segnali di intensità d'onda bassissima. (ma possono tuttavia agire creando
l'effetto termico; e questo si chiama "effetto cumulativo").

E che cos'è?
Nei nostri 3000 anni abbiamo avuto molte conoscenze sui mille fenomeni che ci circondano, ma è appena da un centinaio di anni che sappiamo qualcosa sullo spettro elettromagnetico e su quello che noi utilizziamo per la trasmissione di dati e informazioni; ne conosciamo di queste bande in base alla loro frequenza solo 11. Vanno da 3 MegaHz a 111 GigaHz

In queste bande ci sono pure le radiazioni elettromagnetiche con lunghezza d'onda compresa tra le gamme superiori alle onde radio e alle radiazioni infrarosse.

Molti sono gli studi sui possibili effetti su organismi viventi riguardo all'esposizione dei campi elettromagnetici, radiofrequenze (RF), microonde (MW). Ma sembra che ci siano poche conoscenze su questi fenomeni.

Gli effetti nocivi possono essere dati dalla intensità delle radiazione o dalla durata dell'esposizione del ns. corpo esposto alle stesse. Una cosa è però più che certa un'onda elettromagnetica bassa o alta che sia, trasferisce calore. Anche quelle basse con certe esposizioni prolungate (o derivate dagli "effetti cumulativi") possono essere nocivi.
E cosa sono questi "effetti"? Un esempio classico: non è pericoloso se su un ponte viene attraversato da 1000 soldati camminandoci in ordine sparso, ma se gli stessi ci passano sopra con un passo cadenzato l'"effetto cumulativo" delle vibrazioni possono far crollare il ponte.

Positivamente in questo caso, anche un televisore all'incirca funzione così con lo stesso "effetto": un onda trasmette dei puntini (pixel - una TV a colori lo schermo ne contiene ca. 1 milione).... e trasmette anche le istruzioni come e dove disegnare la prima riga sullo schermo, poi le altre -molte- successive ne trasmettono delle altre velocemente (50 volte al secondo), l'"effetto cumulativo" permette al nostro occhio - a causa della bassa permanenza sulla retina di ciò che vediamo - di percepire - le così costruite - immagini continua in movimento..

Facciamo qui una similitudine:

Un telefono cellulare lavora nel campo delle microonde da 0.8 GHz per il mono-band a 1.8 GHz per il dua-lband.

Mentre un forno ha una frequenza >=30 GHz il cellulare ne ha 1.8GHz max, cioè quasi un ventesimo.
Un cellulare che ha una bassa potenza max di 2.5W, non dovrebbe essere dannoso; mentre quella di un forno a microonde lo é perché ha 500-600 di W e una frequenza >=30 GHz, infatti all'interno ci cuociamo una bistecca.

Con 500-600 W io cuocio la bistecca in 6 minuti (600 secondi).
Ma se la metto dentro a intervalli di un secondo per 600 volte ottengo ugualmente la sua cottura.

Dividiamo pure la frequenza >=30 GHz di un ventesimo com'é quella del cellulare, cioè a 1.8GHz. quindi bassa, ma se poi assieme moltiplico anche questa la sua potenza di 2.5W, per 600 volte. Il risultato che ottengo è uguale.

Il segnale che arriva tramite l'antenna al telefonino, quando riceve, è dell'ordine dei microvolt (il campo si misura in uV/m) .

Se quelle del forno che ha uno schermo a "gabbia di faraday" le onde non escono perché é protetto dalle
riflessioni (sempre se é efficiente la sua schermatura), non è invece protetto (se non ha una efficente schermatura) un telefonino anche se questo ha dei microvolt. (e chi mi assicura che ha una efficiente schermatura? chi li fabbrica?)

Mi è sempre venuto il dubbio che se metto il telefonino vicino all'orecchio a intervalli 600- 1000 - 2000 volte, anche se ha una bassa potenza, ottengo il medesimo risultato del forno, invece della bistecca mi cuocio il cervello.

E anche se lo uso solo 1 ora al giorno dopo 10 anni fanno 3600 ore. E a quanto pare i primi risultati di questi studi sugli effetti negativi sulla salute attraverso il "glioma" (maggiori se esposti a delle radiazioni) li avremo solo fra 10 anni. Soprattuto su quelli che avranno 30-40 anni, che sono oggi i maggiori utilizzatori dei telefonini (con un uso non 1 ora al giorno ma 2-3-4-5 ore, o messo anche sotto il cuscino dove dormono).

Un suggerimento: senza drammatizzare e nell'attesa di "ulteriori studi", il consiglio è "di cercare di mantenere il cellulare il più possibile lontano dalla testa, utilizzando appositi auricolari- Basta poco per proteggersi dalle radiazioni del cellulare, quindi perché non farlo?
Inoltre Il telefonino ha un sensore magnetico che è in grado di misurare i campi magnetici a tre assi.
Potete i leggere i valori del sensore e vedere il grafico con " EMF Meter app "
(sono molti in commercio)

Ultimamente si sta avviando per risolvere questi problemi con l' impiego solo delle onde radio (radiofrequenza). Ma non è affatto una novità, io l'apparecchiatura come modem la possiedo da 35 anni !!! anche se aveva allora solo 1200 baud. Ma si poteva usare appunto la radiofrequenza, con una banale radio CB come quelle in uso dai molti radioamatori - senza il doppino telefonico, anche se questo era in - alternativa - presente.

Stet, Sip, Cset e Ministero delle Poste - era il 1984 !! - ed anche alcuni politici parteciparono a un seminario di Telecomunicazioni tenutosi a Como; assistettero con la ISS di Firenze e la Centrale di Turro a Milano agli esperimenti (i primi al mondo) che fecero i bravissimi tecnici scienziati (allora i migliori al mondo) della Italtel. Ma poi finita la dimostrazione, senza averci capito un bel nulla, quella bella gente presente dicendo che "era tutta roba da fantascienza", se ne tornarono tutti a casa. Tutto finì lì.
Era stato presentato quel giorno l'ISDN, la trasmissione digitale via modem, con una centrale di commutazione fonia-telefonia. Se qualcuno vuole documentarsi sulla (inutile) dimostrazione fatta in quel famoso (nero) giorno, la relazione, il progetto e l'invito ai politici e industriali di interessarsi a questa tecnologia rivoluzionaria, (ma erano già passati 3 anni dalla dimostrazione) apparve nella rivista "Trasmissioni Dati e Comunicazione" nell'Ottobre 1987, sul numero 30.
Un numero storico, da conservare in bacheca, in bella vista nel museo degli (o)errori politici.

Anch'io lo usavo in alternativa agli altri modem, ma perfino un tecnico di telecomunicazione (!!) era molto scettico "va bene per lo scambio in fonia di qualche messaggino tra amici... (quindi potenzialmente era già un "Social") ....come fanno da tempo già i radioamatori, ma per farlo diventare di massa come modem per il computer ci vorrebbero migliaia di antenne su tutto il territorio, capisci Franco che è una cosa improponibile, é irrealizzabile !!!"


Lo abbiamo poi visto, oggi ci sono antenne ripetitrici ogni 4-5 kmq.
Una foresta di antenne.
Quel tecnico aveva forse sbagliato mestiere.
Perché per il modem fonico non occorrono tutte queste antenne.
Quella di un CB puo arrivare e inviare un messaggio a 100 km quindi coprire 10.000 kmq
Hanno anche un minimo controllo burocratico. Oltre quello economico.

L'apparecchio visto sopra, lo usò l'AGIP, quando ogni sera con un elicottero sorvolava le piattaforme marine per raccogliere e registrare con un banale CB tutti i dati giornalieri via..... modem-fonia.

SOLO OGGI A DISTANZA DI 35 ANNI SE NE PARLA
( qualcuno ne parla male, sono ovviamente quelli che non ne possono trarre vantaggi)
Tuttavia per la prima volta l’OMS ha preso posizioni sull’argomento.


Se qualcuno vuole aggiornarmi, se è in grado di farlo, e ha conoscenze in merito.
MI SCRIVA
Ovviamente se però produce e vende telefonini - essendo di parte - se ne astenga.

Ad astenermi sono stato invece sempre io. Giuste o sbagliate le mie esperienze,
i miei calcoli, o perché forse sono ignorante, o perché ho scarse conoscenze in merito....
(pur essendo stato nel 1980 un pioniere dei computer....
....ne ho venduti e insegnati ca. 6000 - e di modem ca. un migliaio)

da quando sono in commercio, non ho mai voluto possedere un telefonino.

Sarò forse antiquato, fuori dai tempi tecnologici moderni,
forse perché - per l'età che ho (anche senza virus) - fra 10 anni non ci sarò più
oppure io non capisco come quel
"tecnico delle telecomunicazioni"
sopra accennato....

ma ancora oggi io non lo possiedo,
e mi sento libero nella mia scelta a non desiderare di avere un ....
...TELEFONINO !!!.

FINE

----------------------------------------------

----------------------

--------

PER SAPERE QUALCOSA SULLE MICROONDE DAI FISICI
https://www.ultimaedizione.eu/2015/05/21/elettromagnetismo-e-telefonini-la-parola-ai-fisici/42601/

SUL MAGNETISMO DEI TELEFONINI
https://www.ultimaedizione.eu/2015/05/21/documentazione-speciale-elettromagnetismo-e-telefonini/42643/

L'ESPOSIZIONE AI CAMPI MAGNETICI DEL TELEFONINO - (by ARPA)
http://www.arpa.piemonte.it/news/esposizione-ai-telefoni-cellulari

 


HOME PAGE STORIOLOGIA