NASCITA DELL'UNIONE EUROPEA e dell'EURO una lunga lunga storia QUI >>>>>

-----------------------------------------------------------

 

l' ALLARME !!! di Bankitalia (che è "privata")

• OGGI 24-11-18: L'ALLARME !!! di Bankitalia
"Le famiglie hanno perso fino ad oggi ottantacinque miliardi.
Ci sono "timori...
negli investitori,
nella Borsa,
nelle società quotate,
nelle ns. banche".

Dimentica di dire le "famiglie ricche", che non é certo la mia!!
Non sono un "investitore".
Non possiedo azioni.
Né sono azionista di una banca.
E come medico di famiglia mi hanno assegnato un africano.

Ma forse Bankitalia voleva dire .....

"se aiutiamo i poveri,
non ci sono più soldi per....
le "nostre" banche,
per gli investitori ricchi,
per gli azionisti delle società".

Forse hanno in mente anche di fare quello che ha detto la Boschi:
''Dobbiamo porci il problema di come aggredire
il contante che è presente nelle case degli italiani''
>>>>

Andranno nelle case a sventrare i materassi, i soffitti, le cassette di sicurezza ??
dove dicono loro ci sono nascosti 180-230 miliardi di euro.
Se ho con tutta la famiglia 5-10.000 euro in casa, sarà reato?


-----------------------------------

LA CRISI PRECEDENTE ?

le correnti di pensiero sono sempre state diverse,
anche nella stessa Confindustria

Il "super euro" o il "calo euro" ,
che sia alto o basso è sempre un "problema".... drammatico


Titoli giornali Euro "forte" con il dollaro a 1.36:


"L'euro FORTE è un problema drammatico".
Perché "Tutte le esportazioni sono in Euro, e noi abbiamo bisogno
di
un euro più debole".

_______________

Titoli di giornali:Euro: (debole) con il dollaro a 0,84

Il Presidente della Confindustria Amato:
"L'Euro DEBOLE è un problema drammatico

perchè "tutti i prezzi delle materie prime importate sono in Dollari. E noi abbiamo bisogno
di
un euro più forte".

L'Euro forte è poi arrivato, (si è sfiorato l' 1,60)
ma è sempre stato un problema per i sapientoni !!

----------

Ora pontificano tutti e ci allarmano sullo Spread
Saranno tempi duri? O saranno duri i "POPULISTI"?


"il popolo (i cittadini !!!!) irrazionalmente certe volte fa quello che vuole"

"Chi crede di poter trattare gli esseri umani come le formiche,
non solo non conosce gli umani ma nemmeno conosce le formiche".

IL MOMENTO NEL PAESE E' INDUBBIAMENTE CRITICO
E' NECESSARIO PRENDERE DECISIONI RAPIDE
MA ASCOLTANDO CHI? I VENDITORI DI FUMO EUROPEI ?

CEDERE LA SOVRANITA' COME QUALCUNO VUOLE?
questo vuol dire impacchettare e svendere l'Italia intera
isole comprese?



Ma saranno questi 3
(Juncker, Lagarde, Draghi) a salvare l'Italia.???



io ne dubito - vedi la Grecia

Siccome la Banca Centrale Europea (privata)
stampa banconote prive di un controvalore (oro),
e ne stampa quante vuole senza alcun controllo
nei confronti del debito pubblico dei vari Stati!
questo debito lo incrementa.

Siamo in un mondo ormai pieno di carta moneta.
facciamo concorrenza al famoso film di Totò...... il falsario

Nel film stampando moneta era diventato così ricco, che poteva anche prestarlo,
prendendoci pure gli interessi.
(le banche avranno imparato da lui?).


Alcune banche (tedesche) non vogliono prestiti dalla BCE,
né gli acquisti "quantitave easing"
mentre per altre senza scrupoli è una vera manna.

MA QUANTO E' STATO FINO AD OGGI
IL "QUANTITATIVE EASING"
362 MILIARDI SOLO PER L'ITALIA
E' UNO STIMOLO, UN SALVATAGGIO O UN MECCANISMO PERVERSO ?

https://valori.it/quantitative-easing-la-boa-bce-tiene-a-galla-litalia-che-annaspa/

 

I tedeschi dicono:
Jens Weidmann, presidente della Bundesbank .....
«No agli Abs; e ai "quantitave easing"
si trasferisce il rischio dalle banche ai cittadini.
E' un azzardo l’acquisto di titoli di Stato, creano debito pubblico »

Certe banche usano il quantitative easing e lo useranno ancora allegramente
Perché alla BCE, basta che schiacciano il bottone della rotativa e le accontenta.
.
-----------------------
Si dice che questo é il "motore" dello sviluppo.
E allora col "motore"..... stampa !!! stampa !!! stampa !!!

Ogni giorno in TV ci fanno vedere le rotative che stampano Euro
Ma basta !!!!


I tedeschi che sono contrari, si possono anche capire
hanno un brutto ricordo della famigerata "Inflazione di Weimar",
che fu causata proprio dall'acquisto dei titoli di Stato....
...stampando montagne di carta-moneta
.
1.783 stampanti lavoravano giorno e notte nella tipografia del Reich
E sappiamo con quali conseguenze !!!!!!!
Un uovo costava un miliardo,
e quell'uovo era indigesto a un certo Hitler.

MA ANCHE NEGLI USA...

quando nel '71 "svincolò" il dollaro dal cambio con l'oro
(
una pietra miliare nella storia del denaro)
Prima 200.000 tonnellate di oro,
era il corrispettivo in oro di tutte le banconote circolanti
oggi il corrispettivo ammonterebbe a 75.000.000 di tonnellate di oro.


Ma c'era a disposizione la carta, e allora .....

COMINCIO' A STAMPARE.... A STAMPARE...A STAMPARE----- DOLLARI
a montagne, e non si fermo' più.

NOI IN EUROPA ABBIAMO IMPARATO DA LORO da Janet Yellen !


"capitooooo ????" ... "si adesso ho capito come si fa" ....
(averte visto anche voi in TV come sia fa?)

Wolfgang Schaeuble, il potente ministro delle Finanze tedesco,
ha lanciato un duro attacco alla decisione prospettata da Draghi
"Bisogna agire con prudenza, evitare conflitti d'interesse
o loro parvenze tra politica monetaria e vigilanza,
che devono essere rigorosamente separate".

Ma in Italia sappiamo già come funzionano vigilanze e controlli.
I controllati sono gli stessi controllori

---------------------------------------------------

Presto allora saremo sul lastrico? Dovremo vendere Porti, Aeroporti, Spiagge, Isole,
le intere Dolomiti; infatti qualcuno in Germania sta già pensando
di comprarsi l'Alto Adige,
tanto - diranno i nostri "servili" politici - ....

"dall'A.A. che è a totale autonomia, non ci ricaviamo mai nulla; quindi....".
In Germania brinderanno col Prosecco italiano che lo pagheranno meno di una minerale.

Proprio loro, i tedeschi, oggi ricchi che condizionano i mercati con i loro titoli cui facciamo oggi noi riferimento (il famoso Spread che é la differenza di rendimento tra i loro e i nostri titoli) non ricordano che nel 1953 - in grave crisi ( La Germania sconfitta non avrebbe mai potuto pagare i suoi debiti accumulati in due guerre, peraltro da essa stessa provocate) - andarono in default con un debito colossale, 23 miliardi di dollari. 21 Paesi di animo nobile con un accordo andarono in soccorso della povera Germania dilazionando per 30 anni il 50% del loro debito. Ma poi quando nel '90 ci fu la riunificazione con l'Est, e Kohl non volle più onorare l'accordo, perchè avrebbe minacciato nuovamente un default, i 21 prodighi e munifici Paesi, Italia compresa, REGALARONO ai tedeschi anche i restanti 11,5 miliardi.
Lo hanno dimenticato !!!! Adesso fanno i "galletti" con noi considerati "polli" da batteria..

POI VENNE ANCHE IL RESTO CON L'EURO:

E che dire della Grecia? Una manna la loro crisi !!!
Sven-Christian Kindler, hanno criticato il comportamento tedesco nei confronti della Grecia: «Sarà anche legale che la Germania guadagni sulla crisi della Grecia, ma non è legittimo nel senso morale della solidarietà». I Verdi tedeschi hanno sottolineato che la Germania ha incassato 1,34 miliardi di euro dall'inizio della crisi greca nel 2009 (quotidiano tedesco Suddeutsche Zeitung).
Wolfgang Schaeuble, conferma un surplus di 6,2 miliardi di euro nel 2016.

la situazione banche nel mondo

SOCI (privati !!!!!!! )
PROPRIETARI DELLA FEDERAL RESERVE U.S.A.:

Rothschild Bank di Londra

Kuhn Loeb Bank di New York

Warburg Bank di Amburgo

Israel Moses Seif Banks Italia

Rothschild Bank di Berlino

Goldman, Sachs di New York

Lehman Brothers di New York

Warburg Bank di Amsterdam

Lazard Brothers di Parigi

Chase Manhattan Bank di NY

SOCI (privati !!!!!!! )
PROPRIETARI DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA:
(anche la banconota euro é privata; é copyright
(l'avete mai notato? non copiatela!!)

La Banca Centrale Europea (BCE) è ufficialmente di proprietà
delle banche centrali private degli stati che ne fanno parte.

Siccome le banche centrali sono controllate da società private,
di conseguenza anche la BCE è palesemente una società privata.
(e le banche private, si sa, fanno i loro affari!!!)

Banca del Belgio (2,83%)

Banca Danimarca (1,72%)

Banca della Germania (23,40%) ( !!!! )

Banca della Grecia (2,16%)

Banca della Spagna (8,78%)

Banca della Francia (16,52%)

Banca d’Irlanda (1,03%)

Banca d'Italia (14,57%)

Banca Lussemburgo (0,17%)

Banca d’Olanda (4,43%)

Oesterreichische Nationalbank (2,30%)

Banca del Portogallo (2,01%)

Suomen Pankki (1,43%)

Banca di Svezia (2,66%)

Banca d’Inghilterra (15,98%)  ( !!!!!!!!!!!! )
(Paradosso: usa la Sterlina ma decide sugli Euro)

 

così in Italia la Bankitalia:

SOCI (privati !!!!!!! )
PROPRIETARI DELLA BANCA CENTRALE D’ITALIA:

Ecco l’elenco dei padroni di Bankitalia con le rispettive percentuali di azioni.
(da R & S, Ricerche & Studi di Mediobanca, 2003, pag. 1.149)".

Gruppo Intesa (27,2%)

INPS (5%)

Gruppo San Paolo (17,23%)

Banca Carige (3,96%)

Gruppo Capitalia (11,15%)

BNL (2,83%)

Gruppo Unicredito (10,97%)

Gruppo La Fondiaria (2%)

Assicurazioni Generali (6,33%)

Gruppo Premafin (2%)

Monte dei Paschi Siena (2,50%)

C. Risparmio Firenze (1,85%)

RAS (1,33%)

Anonimi (5,65%)

Tre banche da sole “controllano” con il 55,58% la Bankitalia:
(e mettono sempre un governatore a loro gradito - così anche a Bruxelles )

mettono il "venerabile" DRAGHI
Già Managing Director di Goldman Sachs (!!!) (privata)
poi governatore della Banca Centrale Italia (privata)
infine Governatore della Banca centrale europea (privata)
che ora invita a cedere la sovranità
a pro di chi ???
(discorso del 21. Apr. 2016) "noi non obbediamo ai politici, siamo indipendenti " > > > >
"In Italia è ora di cedere la sovranità"
(e sembra voler dire ....."datela a me" )
Renzi lo applaude (!!!) . La Merkel un po' meno.

La politica forse non serve più.
Appartenere ad una "comunità finanziaria unica "
porta a cedere la sovranità.... alle banche (private) !!!!


(n. 01 del 4 gennaio 2004 di "Famiglia Cristiana", pag. 22)
L'elenco più dettagliato (26 ott. 2018) sul sito web Banca d'Italia >>>>>>>

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ERA IL 1998 (quante profezie!!)

Il 1° maggio del 1998, a Bruxelles 11 Paesi tennero
il solenne battesimo della moneta unica europea. L' EURO
La reazioni nell' Europa degli 11 sulla nascita fu di grandi feste,
mentre in America Clinton non ne parlò nemmeno, ignorò del tutto l'argomento.

L'assurdo per la stampa Usa e degli americani é che il padrino del battesimo
dell' Euro é un Paese che non fa parte degli 11: l'Inghilterra;
ed é ancora più paradossale che saranno proprio gli inglesi a Londra
che concentreranno le attività di negoziazione dei titoli
e dei relativi derivati della moneta Euro (quest'ultima definita da loro) "straniera".

Gli americani questi due paradossi
non li hanno per nulla capiti e hanno molto ironizzato sulla stampa.
Che l'Euro, moneta unica, è un sistema per controllare le democrazie!!

PAUL SAMUELSON il decano Nobel di Economia e professore al MIT,
così commentò:

"Non é ancora chiaro che cosa succederà a questi undici Paesi che resteranno diversi,
per lungo tempo, pur avendo la stessa moneta.
Ad esempio se l'Italia, Spagna, Grecia si troveranno ad aver bisogno
di uno stimolo macro economico ma la Germania no,
che cosa accadrà, come si comporteranno?

(che profeta !! vedi oggi la Germania (con la Grecia! E Poi ?)

GALBRAITH il celebre economista,
ironizzò sulla stampa in un modo caustico:

"L' intesa é solo una prova della vanità dell'Europa,
convinta di poter ridiventare il centro del mondo"
.

La Stampa in Inghilterra: LA MONT: "Dannoso per noi adeguarci a culture straniere (!!!!!).
Dio salvi la sterlina. Il governo spetta ai politici e non ai tecnocrati magari
brillantissimi e capaci. Un livello basso di Euro potrebbe avere effetti
inflazionistici, un livello alto finirebbe con l'acuire la crisi dei Paesi più poveri".
" Gli inglesi rimarranno alla finestra a guardare: se va bene entreranno
e l'Europa ne sarà felice, se va male saranno invece felici gli inglesi".

 

Fra non molto oltre a tante tasse,
gli italiani dovranno pagare anche le prestazioni sanitarie privatamente.
Non vorrei che qualche folle, malato (di mente, non più curato) faccia una strage.


SONO FOLLIE. MA SIAMO UNA NAZIONE DI FOLLI ??? QUASI.

in 70 anni abbiamo avuto 65 governi, e ogni volta 1000 politici
si sono arricchiti e poi sono andati a casa con ricche
pensioni e vitalizi; alcuni percepiscono anche 500.000 euro all'anno.
quasi 2000 euro al giorno !!! La paga di 50 lavoratori !!!
Ma follie del genere quanto possono durare?

 

La CASTA si è data così tanto da fare nel varare - a personam - mille privilegi, che dal '70 in poi, anche se non c'erano soldi in cassa, per procurarseli ha iniziato a invadere l'Italia di Titoli di Stato, con interessi che sfioravano il 15%; fino al punto che molti industriali invece di investire per produrre, preferivano acquistare titoli di Stato; e quest'ultimo ovviamente cominciò a indebitarsi, fino al punto da arrivare oggi ad emettere titoli solo per pagare gli interessi di quelli emessi precedentemente.
(fra l'altro quasi la metà dei titoli sono in mano straniera - e quando un bla bla qualunque formerà un governo bislacco, gli stranieri mica staranno a guardare metteranno immediatamente i titoli all'incasso. PROVOCANDO UN DISASTRO !!).


Insomma potrà accadere quello che è successo in Grecia.
Che ricordiamolo, l'intervento della troika permise nel settembre 2011 di convincere la Germania ad attivare il cosiddetto "fondo salva-stati" nella crisi economica della Grecia. Ai tedeschi venne comodo acquistare titoli greci con il 16% di interessi. E se la Grecia non aveva più soldi - per sè o per salvare le rendite dei ricchi investitori - alle banche greche gli si dava un altro prestito. E prestito ieri, prestito oggi, il serpente del debito ha iniziato a mordersi la coda. Cioè i prestiti ricevuti prima servono per pagare gli interessi di quelli ricevuti ora; facendo aumentare ancor di più il debito. Fin quando non si avrà nemmeno più un euro per pagare questi interessi, gli stipendi, le pensioni e quant'altro.
La Grecia ha cominciato a vendersi le isole, i porti, gli aeroporti, 250 mila immobili per far cassa.

Ed è quello che dovrebbe evitare l'Italia.
Invece continua a emettere titoli.
E se non li compra più nessuno all'estero ? Defoult !!
E se gli esteri vendono quelli che hanno? Defoult !!

L'Italia, é un paese seduto da oltre 30 anni su una montagna di
miliardi di euro di debito (2327
), figlio di una spesa pubblica la cui metà
è stata essenzialmente convogliata in assistenzialismo parassitario
e clientele corruttive.
Aiutiamo con soldi pubblici anche le stesse banche in sofferenza.
In un paese con una produttività bassa,
una disoccupazione alle stelle
e una pressione fiscale reale al 52% del Pil.


Eppure .....
uno in doppio petto, all'europarlamento, affermava che

"Le famiglie italiane si stanno arricchendo"

( una delle tante "renziate" ma forse si riferiva ai suoi amici)


da non credere.....sentilo qui >>>>

Poi nella crisi, ci siamo dimenticati quanto scriveva il Financial Times: "Renzi ha sempre promosso una soluzione per risolvere i problemi del sistema bancario italiano. Tipo il “salvabanche” che ha permesso di salvare alcune banche". (con i soldi pubblici)
Ovviamente dopo aver fatto queste banche le liquidazioni d’oro dei loro azionisti, e hanno mandato sul lastrico i risparmiatori (MPS, Pop. di Vicenza, Antonveneta ecc.)
E ci siamo dimenticati quando Renzi da Bruno Vespa diceva "l'italia non è sotto attacco" anzi "le turbolenze possono essere un'opportunità" ( !!!! ) . "Come nel caso di Monte dei Paschi di Siena: «Oggi la banca è risanata, e investire è un affare". ( !!!!!!!! ) (se qualcuno lo ha ascoltato ora é assistito dalla Caritas).

---------------------------

un altro "gesù" - "ma quale crisi?"

------------------------------------------------------------

Quelle famiglie "benestanti" non sono certo le nostre in "crisi" !!
Nel mondo attuale ci sono 86 persone che possiedono le ricchezze
di 3 miliardi e mezzo di persone.
Ma fagocitandosi l'un l'altro, ancora pochi anni
queste persone avide saranno presto appena 4-5-10.
INFINE UNA SOLA !!! UN DIO IN TERRA SENZA ESSERE UN DIO !!

MA PURE LUI COME OGNI MORTALE HA I MESI CONTATI !!!
( 1000..... non più di.... 1000 ) >>>>

AL MASSIMO AVRA' SOLO UNA CASSA DA MORTO PIU' COSTOSA

 

Chi ha creato il debito pubblico italiano
Il debito pubblico italiano ha ormai superato in valore nominale i 2.327 miliardi di euro,
la sua incidenza sul prodotto interno lordo - a fine 2013 - é pari al 134 per cento.
È un fardello che condizionerà le scelte di politica economica per i prossimi anni.
Vediamo in che anni si è formato, e sotto la responsabilità di quali governi.
- - -
(gli anni precedenti sono qui sotto tutti già convertiti in euro (in milioni)

 

Fonte: Banca d'Italia, Istat
Il tasso di inflazione è misurato con l'indice Foi (famiglie di operai e impiegati)

Anno
Governi
Inflazione
%
Debito
x 1000
Rapporto debito/Pil
       
1970 --- Rumor, Colombo
5,1%
14.285
40,5%
1971 --- Colombo
5,0%
17.585
45,7%
1972 --- Andreotti
5,6%
22.008
52,2%
1973 --- Andreotti, Rumor
10,4%
27.499
54,0%
1974 --- Rumor, Moro
19,4%
34.361
53,2%
1975 --- Moro
17,2%
43.205
58,4%
1976 --- Moro, Andreotti
16,5%
52.909
56,8%
1977 --- Andreotti
18,1%
64.063
56,6%
1978 --- Andreotti
12,4%
81.810
61,5%
1979 --- Andreotti, Cossiga
15,7%
98.632
60,6%
1980 --- Cossiga, Forlani
21,1%
118.038
58,0%
1981 --- Forlani, Spadolini
18,7%
146.410
60,1%
1982 --- Spadolini, Fanfani
16,3%
186.961
65,0%
1983 --- Fanfani, Craxi
15,0%
235.520
70,3%
1984 --- Craxi
10,6%
284.825
74,4%
1985 --- Craxi
8,6%
346.005
80,5%
1986 --- Craxi
6,1%
401.499
84,5%
1987 --- Craxi, Fanfani, Goria
4,6%
460.418
88,6%
1988 --- Goria, De Mita
5,0%
522.732
90,5%
1989 --- De Mita, Andreotti
6,6%
589.995
93,1%
1990 --- Andreotti
6,1%
667.848
94,8%
1991 --- Andreotti
6,4%
755.011
98,1%
1992 --- Andreotti, Amato
5,4%
849.920
105,0%
1993 --- Amato, Ciampi
4,2%
959.713
115,1%
1994 --- Ciampi, Berlusconi
3,9%
1.069.415
121,2%
1995 --- Berlusconi, Dini
5,4%
1.151.489
120,9%
1996 --- Dini, Prodi
3,9%
1.213.508
120,2%
1997 --- Prodi
1,7%
1.238.864
117,5%
1998 --- Prodi, D'Alema
1,8%
1.255.415
114,3%
1999 --- D'Alema
1,6%
1.282.605
113,1%
2000 --- D'Alema, Amato
2,6%
1.301.121
108,6%
2001 --- Amato, Berlusconi
2,7%
1.360.228
108,3%
2002 --- Berlusconi
2,4%
1.371.595
105,4%
2003 --- Berlusconi
2,5%
1.397.371
104,1%
2004 --- Berlusconi
2,0%
1.449.606
103,7%
2005 --- Berlusconi
1,7%
1.518.556
105,7%
2006 --- Berlusconi, Prodi
2,0%
1.587.781
106,3%
2007 --- Prodi
1,7%
1.605.126
103,3%
2008 --- Prodi, Berlusconi
3,2%
1.671.001
106,1%
2009 --- Berlusconi
0,7%
1.769.255
116,4%
2010 --- Berlusconi
1,6%
1.851.252
119,3%
2011 --- Berlusconi-Monti
2,7%
1.907.392
120,8%
2012 --- Monti
3,0%
1.988.363
127,0%
2013 --- Letta (28.4.13-21.2.14
1,2%
2.067.000
132,6%
2014 --- Renzi (dal Feb '14)
0,1%
2.137.000
132,8%
2015 --- Renzi
0,2%
2.173.000
131,6%
2016 --- Renzi (fino a Dic
0,1%
2.119.000
131,4%
2017 --- Gentiloni fino a Giu. '18
1,4%
2.263.000
133,2%
2018 --- (agosto >>>
1.1%
2.327.000
134,1%

DA BERLUSCONI A RENZI-GENTILONI 1000 MILIARDI !!!!!!!

NEL FRATTEMPO.....COME SE NON BASTASSE...

Le famose aziende italiane svendute all'estero.


Presto venderanno anche i Porti, gli Aeroporti, le Autostrade, ecc. ecc.
a prezzi stracciati.
in ultimo svenduti perfino i cioccolatini, dopo la Perugina anche la Pernigotti
Ancora qualche anno e in mano resteremo con solo qualche caramella (digestiva!!)

queste erano notizie del 2015 i .... bla... bla... bla...

l'ultima perla

Il rapporto annuale sulla competitività globale del World Economic Forum valuta
l'efficienza di 144 governi di tutto il mondo
secondo vari criteri, tra cui lo spreco della spesa pubblica,

Dai risultati della ricerca condotta dal World Economic Forum
sulla competitività globale,
di Paul Muggeridge > >

IN ISTRUZIONE NON E' CHE L'ITALIA VADA MEGLIO:
é penultima anche qui !!!


RIPETIAMO: OGGI 24-11-18: L'ALLARME !!! di Bankitalia (che è "privata")
"Le famiglie hanno perso fino ad oggi ottantacinque miliardi.
Ci sono "timori degli investitori, nella Borsa, nelle società quotate, nelle banche".

Dimentica di dire le "famiglie ricche", che non é certo la mia!!
Non sono un "investitore".
Non possiedo azioni.
Né sono azionista di una banca.

Ma forse voleva dire .....
"se aiutiamo i poveri,
non ci sono più soldi per noi banche,
per gli investitori ricchi,
per gli azionisti delle società".

Forse hanno anche in mente di fare quello che ha detto la Boschi:
''Dobbiamo porci il problema
di come aggredire il contante che è presente nelle case degli italiani''
>>>>

Andranno nelle case a sventrare i materassi, i soffitti, le cassette di sicurezza ??
dove dicono loro ci sono nascosti 180-230 miliardi di euro.
Se ho con tutta la famiglia 5-10.000 euro in casa, sarà reato?

 

AUGURI !!!

se la gente sapesse cos'è lo SPREAD >>>> >>>>>>>

 

se volete capire qualcosa in più, non dimenticatevi di leggere.....

NASCITA DELL'UNIONE EUROPEA e dell'EURO
una lunga lunga lunga STORIA QUI >>>>>
 
<<<<< LEGGETEVI ANCHE QUESTA PAGINA PROFETICA

 

 

RITORNA CON IL BACK
NELLA PAGINA DI PROVENIENZA