1979

E' L'ANNO PIU' SALATO "corre" l'inflazione con il più 22%

Va invece e "spasso" LA MUSICA COL "Walkman"

 

*** MUSICA LEGGERA (ma proprio leggera) - Al Festival di San Remo....
1° posto MINO VERGNAGHI con
la canzone "Amare",
2° posto ENZO CARELLA con la canzone "Barbara",
3° posto finiscono i CAMALEONTI con la canzone "Quell'attimo in più".


le altre canzoni in gara (non sono tanto degne di nota e anche i cantanti -nonostante il titolo della canzone - non ne sentiremo più parlare)

La gente parla I Collage
Sarà un fiore Enrico Beruschi
A me piace vivere alla grande Franco Fanigliulo
New York Lorella Pescerelli
C'era un'atmosfera Kim & The Cadillacs
Bimba mia Umberto Napolitano
Tu fai schifo sempre I Pandemonium
Nocciolino Antoine
Liana - I Grimm


Una manifestazione snobbata dai cantanti famosi. Nessuno si è presentato con qualcosa alle selezioni.


sulla musica in genere nessuna altra novità
salvo la "DISC MUSIC"
INFATTI IMPAZZANO LE DISCOTECHE IN OGNI LOCALITA'

MA ATTENZIONE STA ANCHE PASSANDO QUESTO PERIODO DELLE VACCHE GRASSE.

Sergio Buio, il demiurgo del Mazoom di Desenzano del Garda, nel 2016 farà il punto del divertimento notturno in Italia:
" la crisi sta mettendo in ginocchio questo settore, e i giovani non hanno soldi in tasca e non si può pretendere che ristoranti, pub, pizzerie e discoteche siano tutti pieni- Per quanto riguarda i locali notturni, Sergio Buio teme che siano destinati a scomparire perché in Italia passiamo dai 5000 di questi anni '80, ai 4.500 degli anni Novanta, ai 3.000 nel Duemila, ai 1.800 locali aperti attualmente: di questi, ben 600 chiuderanno il prossimo anno con conseguente perdita di tanti posti di lavoro.
La crisi é diffusa in tutta l'Italia, dal mantovano - dove alcuni locali hanno chiuso con ben due settimane di anticipo la stagione estiva - fino a Catania e Taormina, le due perle della Sicilia quest' estate hanno registrato dei locali mezzi vuoti. Inoltre, alla crisi economica si sommano le complicazioni burocratiche e la situazione rischia davvero di non avere vie d'uscita".

In Italia dove ci sono coste e isole stupende, nessuno ha mai imitato IBIZA, questa località spagnola preferita dai giovani di tutta Europa, conta abitanti come una modesta città (ca. 100.000) ma ha 1200 alberghi e centinaia luoghi ormai famosi di divertimento musicali.
Da noi a parte la crisi la burocrazia é sempre pronta a mettere i bastoni tra le ruote.

---------------------------------------------------------------------
ma da oggi 1° luglio 1979....


LA MUSICA A SPASSO.....

....questo è lo slogan che accompagna la messa in commercio il 1° luglio 1979 del primo WALKMAN, che permettono l'ascolto di cassette con una cuffia in un riproduttore così miniaturizzato da essere poco più grande della cassetta stessa. E' la Sony a produrre il primo esemplare; il successo é subito assicurato con la produzione di milioni di esemplari, istantaneamente assorbiti dalla popolazione giovanile di tutto il mondo, anche per il costo molto contenuto. (quanto due/tre cassette).
A lanciarlo contribuì molto
nel prossimo 1980 la protagonista Vic nel film "Il tempo delle mele", dove con il suo ragazzo indossavano un paio di cuffiette e ascoltavano assieme la loro preferita musica romantica, mentre si trovavano in una festa molto rumorosa.
Il film e la molta mirata pubblicità - es. un Walkman era il fedele compagno anche di chi faceva jogging - permisero alla Sony (ma
ben presto comparvero molti clone) di farlo diventare una delle icone degli anni ottanta e di invadere in brevissimo tempo il mercato mondiale con 330.000.000 lettori di musicassette Walkman.

Ma non sta accadendo solo questo. Come vedremo nel 1980, anche in Inghilterra la giovent¨ britannica sta reagendo ai problemi, all'impoverimento e alle tensioni sociali con un surplus di stile, di eleganza, di espressione, di innovazione musicale.
Anche lì si é
concluso l'avvento del PUNK. Vengono rielaborati looks futuristici e caricature dandyane, maquillages da Pierrot Lunaire e capigliature impeccabili.
Musicalmente, a fare la differenza c'Ŕ l'affermazione dei sintetizzatori e hanno così liquidato e dismesso l'approccio tradizionale verso la chitarra, facendosi beffa di due generazioni di rock'n'roll ridottesi a caricatura di quello che si erano in precedenza proposte di combattere. Dove si fa musica compaiono esseri inusuali, androidi multicolori ed esagerati, dai tratti e dai vestiti androgini, come illustra Malcolm McLaren: "Ragazzi che potevano sembrare ragazze, che a loro volta apparivano come ragazzi".

Non Ŕ azzardato affermare che la scena delle "Discoteche" - anche in Italia - non sarÓ mai pi¨ la stessa a partire dagli anni Ottanta.  Lo stile va oltre la semplice ricercatezza per fare bella figura in discoteca...la gente deve stupirsi! Anche in Italia Ŕ il look all'avanguardia ad apparire in primo piano. 

La radio e la televisione offrono musica come non se n'Ŕ mai vista prima, al di fuori dei tradizionali Sanremo e DopoSanremo: si va da "Stereonotte" a "DiscoRing", a "DeeJay Television", e pi¨ in lÓ a celebrazioni quali "Azzurro", mentre presentatori come Carlo Massarini e Claudio Cecchetto divengono vere e proprie celebritÓ nazionali. Tra le riviste italiane si affermano "Ciao 2001", "Tutto Musica & Spettacolo" e "Rockstar", quest'ultima particolarmente efficace nel raccontare l'evolversi della cultura giovanile degli anni '80. 

Sta insomma esplodendo la "New Romantic" che diviene un movimento che influenza almeno tutta la prima metÓ degli anni '80, non solo come approccio verso la musica, ma anche come categoria stilistica, tematiche, espressione e moda.

Ne parleremo il prossimo anno.

 

 

*** FILM - Di FEDERICO FELLINI esce Prova d'orchestra. Abilmente Fellini affida metaforicamente a un orchestra di caotici suonatori, il suo tema per rappresentare la crisi della società italiana di questo periodo, in cui alcuni si muovono dentro l'anarchia e il caos, mentre altri stanchi, trovano porti più sicuri e si mettono sotto la protezione del "direttore" dell' "orchestra" (comodo per tutti gli usi, come il Politico locale, Regionale, Nazionale).

*** FILM - Di JAMES BRIDGES Sindrome cinese. Un film che era stato girato per l'allarmismo nucleare che avevano creato alcune centrali poco sicure, quindi un film antinucleare. Il thriller era una centrale nucleare della California in avaria che con la sua radioattività perforava il globo terrestre e minacciava di arrivare in Cina.
Mai titolo fu così profetico, infatti, dopo pochi mesi si verificò l'incidente a Three Miles Island in Pennsylvania.


Per chi vuole approfondire
con le altre notizie dell'anno
riguardanti la cronaca e i fatti
mese per mese
...
inflazione 22%;
i tanti assassinati nel 1979;
il "mistero" Pecorelli;
A Giugno elezioni politiche;
Craxi scalpita;
il "vangelo" di Craxi;
il "Patto staffetta";

vada alle pagine dedicate >>>>>

oppure fate il....

 

RITORNO TABELLA MUSICA

<<< HOME PAGE STORIOLOGIA