La "Signora dall'uomo detta Morte"
(Guido Gozzano)

... io... e solo io sono invincibile !!!

"Principi, Re, Imperatori e ommini Potenti
Sonte io che porta corona
Sonte signora di ognia persona
Et cossì fiera forte e sicura
Che trapasso le porte et ultra le mura
Et son quella che fa tremar el mondo
Revolzendo mia falze a tondo a tondo".

Eppur  sento dir da un omo pien di pretese
"son io indispensabile a ogniuno"
"son io necessario al popolo come niuno"

"qualcun mi è contro? io me lo compro, non bado a spese"
Lui va perfin dicendo che mi ha vinto, che mi ha battuta,
Dimentica che di battaglie io mai una ne ho perduta.
Io a tipi così c'ho scavato tante fosse, c' ho sempre riempito i cimiteri.
Se qualche volta mi distraggo e perdo il conto, nemmeno tanto  mi affatico
Mando una guerra, un terremoto o un virus mio amico.

Si, è vero, a molti ho concesso in terra 1000 mesi di dimora
Sempre se ben spendon i minuti di ogni ora.

Tuttavia no, non mi dimentico mai di fare il mio mestiere,
Avrò forse a qualche omo concesso in più qualche minuto vile
Ma poi son sempre io, e solo io  che  batto l' ora sua suprema
Portandomelo seco nel mio tetro ovile. 

C è un tale che va dicendo
"son invincibile, son immortale"
Questo gran smargiasso va mentendo !!
Io
che son poco socievole me la potrei prendere anche a male
Quasi quasi mi vien voglia di falciarlo subito senza pietà, questo tale.

________________________

Le righe in chiaro sono nell'affresco della chiesa di San Virgilio di Pinzolo,
con la celeberrima Danza Macabra capolavoro di Simone Baschenis, dipinta il 31 ottobre 1539.

HOME PAGE STORIOLOGIA